Bombardamento - San Sperate - Sardegna


Scritto da gea-staff
pubblicato il 19/04/2016 aggiornato il 14/08/2017
Categoria: installazioni
Letture: < 200 ( Aggiornato il: 20/02/2019 20:05 )
installazioni
Credits: Comune di San Sperate

Installazione in ferro intitolata Bombardamento realizzata a San Sperate (Sardegna) con una scritta, in alto, che cita una frase di un discorso del Duce, Benito Mussolini.



<< Coloro che hanno messo in moto il più esplosivo congegno di guerra che la storia ricordi hanno sbagliato "di molto". >>

La frase riportata in alto nell'installazione rientra in un discorso del Duce, Benito Mussolito, quando prese la parola alla Camera dei Deputati (7 dicembre 1935) dopo le forti dichiarazioni del Presidente, Costanzo Ciano.

Le sanzioni furono votate da 50 stati appartenenti alla Società delle Nazioni in risposta all'attacco dell'Italia contro l'Etiopia che portò alla conseguente guerra d'Etiopia.
Le sanzioni rimasero in vigore dal 18 novembre 1935 al 4 luglio 1936 ma non ebbero grossi effetti sull'economia italiana in quanto la maggior parte degli Stati, inclusi quelli che avevano votato a favore, continuarono ad avere rapporti commerciali con l'Italia, rifornendola di materie prime. Inoltre l'Italia adottò un'autarchia economica mirando a sviluppare le risorse interne per rendere ancora più inefficaci gli effetti delle sanzioni: aumentò la produzione di grano e la ricerca scentifica al fine di trovare nuovi metodi per sfruttare le risorse del paese diventando economicamente indipendente.

In quell'occasione il Duce prese le distanze, anche a nome del Popolo Italiano, contro la tortuosa politica sanzionista che rischiava di far scattare un embargo sul petrolio (12 dicembre) che avrebbe potuto scatenare una guerra europea e forse mondiale.
E cita (estratto dal discorso originale):

<< [..] La pena di morte, per asfissia economica, decretata dagli umanitari di Ginevra, non fu mai irrogata prima del 1935, non sarà probabilmente mai più tentata e viene soltanto oggi inferta all'Italia, perché « povera di materie prime », il che mette a riparo dalle pene del codice ginevrino i popoli ricchi armati delle loro ricchezze e delle maggiori armi che la ricchezza consente.

RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Riferimenti /Ringraziamenti

Foto messa a disposizione dell'amministrazione comunale.
Autori delle foto: Giorgio Atzori, Anna Ruda, Giovanni Pilloni e Officine Vida.

Tags

#tr144 #installazioneinferro #sansperate #sardegna #italia #viavittorioemanuele #benitomussolini #duce #guerradetiopia

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2837

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2442

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
murales

I custodi del Tempo

Giulio Ledda

 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce

 
Sei un amante degli animali?
Segui e sostieni i volontari nelle loro iniziative!