La storia non scritta di Colapesce - Street Art Silos


Scritto da bedduzzu
pubblicato il 24/08/2016 aggiornato il 21/09/2016
Autore: Bo130
Categoria: street-art
Letture: < 200 ( Aggiornato il: 20/02/2019 20:05 )
street-art
Credits:

L'intervento artistico realizzato nel 2015 dell'artista internazionale Bo130 durante il progetto Street Art Silos a Catania (Sicilia) organizzato da Emergence Festival. Una serie di giganti silos, abbandonati da anni, sono stati rivalorizzati con un tema legato ai miti e alle leggende della zona.


Bo130 è uno degli artisti di fama internazionale che ha partecipato all'edizione del progetto Street Art Silos a Catania, durante gli appuntamenti del Festival I ART e per Emergence Festival 2015.

Il tema del Festival di quest'anno era Miti e leggende, e il progetto con i vari interventi schedulati nel tempo ha l'obiettivo di trasformare una zona della città abbandonata e dominata dal grigiore dei silos in Monumento del XXI secolo.

L'idea nasce dall’incontro tra Angelo Bacchelli (Assessorato ai Saperi e Bellezza condivisa del Comune di Catania) e Giuseppe Stagnitta (Emergence Festival) e viene progettata e realizzata da Emergence Festival con il contributo dell’Autorità Portuale di Catania.

L'artista Bo130 ha voluto rappresentare la leggenda di Colapesce con riferimento ai giorni nostri.
La storia non scritta della leggenda narra che Colapesce, accortosi che il peso della Sicilia sta aumentando a causa dell'aumento della popolazione a causa dei vari sbarchi, decide di risalire a galla per parlare ai vari migranti.
Egli vorrebbe comunicare loro che la Sicilia non è la terra promessa e che stanno fuggendo dai mali creati dagli stessi occidentali.

Il messaggio dell'opera di Bo130 vuole essere un invito alla tolleranza e all'aiuto spontaneo e concreto verso le popolaioni che vivono in zone problematiche del pianeta.

Luglio 2015



RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Riferimenti /Ringraziamenti

Emergency Festival


Approfondimenti
Vuoi conoscere la leggenda di Colapesce? Leggi la traccia
Scopri gli altri interventi realizzati durante Street Art Silos: #leggendacolapesce 



Tags

#tr304 #catania #sicilia #italia #bo130 #streetartsilos #emergencefestival #emergencefestival2015 #festivaliart #mitieleggende #colapesce #2015 #viadomenicotempio

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2837

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2442

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
murales

I custodi del Tempo

Giulio Ledda

 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce