Eleonora d'Arborea


Scritto da gea-staff
pubblicato il 19/09/2016 aggiornato il 20/09/2016
Categoria: cultura e tradizioni
Letture: < 200 ( Aggiornato il: 19/08/2019 09:05 )
cultura e tradizioni
Credits:

Eleonora o Elianora d'Arborea
(Molins de Rei, 1347 circa – Giudicato di Arborea, 1404 circa).

Eleonora d'Arborea era una nobildonna sarda che decise di essere protagonista della sua vita, dimostrandosi un'ottima e lungimirante stratega.
Nonostante fosse esile di corporatura era una donna, caratterialmente, energica e vigorosa.

Non si hanno molte informazioni sulla sua infanzia e giovinezza, nè tantomeno della sua educazione ed esperienza di corte. Purtroppo non si hanno neanche informazioni certe sulla data, luogo e causa della sua morte. Forse peste.

Il suo obiettivo era quello di proseguire il progetto iniziato dal padre - morto improvvisamente - riunendo tutta la Sardegna sotto il controllo degli Arborea.
Un progetto che riuscì quasi a realizzare se non fosse stata "sconfitta" dalla malasorte: la peste.
La diffusione della peste si espanse rapidamente nell'isola e consentì, agli Aragonesi, la riconquista di tutto il territorio sardo.

Di notevole importanza e fiore all'occhiello della politica di Eleonora fu la "Carta de Logu", un distillato di modernità, innovazione e saggezza.
Di seguito alcune delle miriadi novità introdotte dalla Carta:
  1. la contemplazione del reato di omissione di atti d'ufficio;
  2. la parità del trattamento dello straniero a condizione di reciprocità;
  3. la tutela delle successioni in caso di morte senza testamento (ab intestatio) in presenza di minori;
  4. il matrimonio riparatore alla violenza carnale subita da una nubile solo qualora la giovane fosse stata consenziente;
  5. venne definito l'istituto dell'incarica, cioè la responsabilità collettiva del villaggio nei confronti dei reati commessi nel suo territorio: esso comportava un'ammenda a carico degli abitanti nel caso in cui non fossero stati scoperti i colpevoli;
  6. legittima difesa;
  7. si fissava l'importo dei salari dei magistrati, dei notai e degli scrivani dei tribunali giudicali. etc..

L'antica Chiesa di San Gavino Martire, consacrata nel 1387, è l’unico edificio religioso che presenta le effigi ritraenti i regnanti del giudicato d’Arborea tra cui quello di Mariano IV e della regina Eleonora.
A tal proposito esistono delle tesi suggestive che ipotizzano la presenza della tomba della regina, e degli altri componenti della famiglia reale, sotto il pavimento della chiesa stessa.


Foto in primopiano
Nella foto è presente la statua presente in Piazza Eleonora ad  Oristano.
Opera realizzata da due fiorentini, lo scultore Ulisse Cambi e l'architetto Mariano Falcini.

RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Tags

#eleonoradarborea #cennistorici #cultura #chiesasangavinomartire #vicoisangavino #sangavinomonreale #italia #tr347

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2958

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2591

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
murales

Alice nel paese delle meraviglie

Massimo Cocco,Antonio Russo

 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce

 
Segui gli eventi e le iniziative dei ragazzi di San Gavino. Approfitta anche dei tour guidati per scoprire tutti i segreti di ogni singola opera murale.