San Nicolò Gerrei omaggia tre celebri personaggi - Sardegna


Scritto da gea-staff
pubblicato il 30/09/2016 aggiornato il 03/10/2016
Autore: Ciro Francioso,Carol Rollo
Categoria: murales
Letture: 459 ( Aggiornato il: 18/09/2019 11:05 )
murales
Credits:

Un'opera murale dipinta al termine di un laboratorio di murales organizzato nel 2016 dall'artista Ciro Francioso in collaborazione con Carol Rollo a San Nicolò Gerrei (Sardegna).

L'intervento artistico rappresenta un omaggio a tre personaggi che hanno reso celebre il paese.

Anche quest'anno Ciro Francioso è riuscito ad organizzare e portare avanti, a San Nicolò Gerrei, il labortorio di murale, stavolta, in collaborazione con Carol Rollo.
Un ringraziamento particolare, come sottolineato dallo stesso Ciro, va all'amministrazione comunale e all'associazione Bagdad Cafè per aver patrocinato e sponsorizzato l'iniziativa.

L'obiettivo primario di questo laboratorio era quello di rendere omaggio a tre personaggio che hanno reso celebre San Nicolò Gerrei: Salvatore Corrias, Pasquale Erriu e Salvatore Naitza.
L'evento è diventato anche occasione per far dialogare anziani e ragazzi; sperimentare uno stile pittorico e una tecnica diversi dai murale degli anni passati; motivare i giovani a prendersi più cura del proprio paese e valorizzarlo, facendo gruppo.


1) Salvatore Corrias
(San Nicolò Gerrei, 18 novembre 1909 – Bugone di Moltrasio, 28 gennaio 1945)

Salvatore Corrias è stato un militare e partigiano italiano della Guardia di Finanza.
Durante la seconda guerra mondiale riuscì a sfuggire ai tedeschi e, il 13 ottobre del 1943, entrò a far parte della brigata partigiana Giustizia e Libertà "Emanuele Artom".
A differenza degli altri finanzieri antifascisti che fuggirono e si nascosero, lui continuò ad indossare la divisa e portare in salvo nella vicina e neutrale Svizzera centinaia di ebrei destinati allo sterminio e perseguitati politici di ogni orientamento.
Il 28 gennaio 1945 fu catturato dalle Brigate nere mentre rientrava nella caserma della GdF di Bugone, e venne fucilato nel cortile della stessa caserma.
Oggi i suoi resti riposano nel cimitero di Moltrasio.

Nel 2006 è stato insignito dal Presidente della Repubblica della Medaglia d'Oro al merito civile.
E nello stesso anno lo stato di Israele lo ha riconosciuto come Giusto tra le nazioni, degno riconoscimento per un uomo e militare che restò coerente ai propri principi fino a subirne le estreme conseguenze.

2) Pasquale Erriu
(San Nicolò Gerrei, 15 novembre 1912 – Cagliari, 1982)

Pasqualino Erriu è nato a San Nicolò Gerrei e fin dalla giovanissima età ha iniziato a suonare da professionista esibendosi in molte feste paesane. Inoltre ha accompagnato, in giro per l'Europa, i gruppi folkloristici per conto dell’Esit.
Da giovane fu allievo di Giuanniccu Pireddu e, successivamente, allievo prediletto Maestro Efisio Melis di Villaputzu.
E' considerato il Maestro di launeddas ed stato apprezzatissimo per le sue attività per la valorizzazione della musica sarda. Persino Andreas Fridolin Weis Bentzon, antropologo e musicologo danese, ha raccolto varie testimonianze sulla sua attività e condotto - in Sardegna - un lavoro di ricerca sulle launeddas tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Sessanta.

3) Salvatore Naitza
(San Nicolò Gerrei, 1932 - Cagliari, 1996)

Storico dell’arte, nato a San Nicolò Gerrei nel 1932, allievo del Maltese, si è laureato a Cagliari.
Subito dopo ha intrapreso la carriera universitaria e si è dedicato alla ricerca.
È prematuramente morto a Cagliari nel 1996, quando era professore di storia dell’arte contemporanea presso la facoltà di Lettere dell’Università.
Con il suo lavoro di storico rigoroso fu un estimatore delle aperture al moderno che caratterizzano il passaggio dell´Arte sarda dalla tradizione folklorica alla contemporaneità internazionale.
Negli anni riuscì a coniugare l´insegnamento universitario e la ricerca scientifica con la costante e appassionata frequentazione degli artisti operanti in Sardegna



RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Riferimenti /Ringraziamenti

Ciro Francioso
Carol Rollo



Ringraziamenti
Un ringraziamento a Ciro per le informazioni e le foto messe a disposizione


Tags

#tr357 #sannicologerrei #sardegna #italia #laboratoriodimurales #cirofrancioso #carolrollo #bagdadcafe #salvatorecorrias #pasqualeerriu #salvatorenaitza #murales #vicoiisebastianosatta #2016

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2986

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2636

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce