Murale censurato contro la guerra - MOCA - Los Angeles


Scritto da gea-staff
pubblicato il 07/06/2016 aggiornato il 04/08/2017
Autore: Blu
Categoria: street-art
Letture: < 200 ( Aggiornato il: 26/05/2019 11:05 )
street-art
Credits:

L'opera di BLU iniziata - e mai ultimata - nella grande parete del Museum of Contemporary Art di Los Angeles a Dicembre 2010.

Il murale è stato immediatamente cancellato dal nuovo direttore del museo Jeffrey Deitch che aveva contattato l'artista marchigiano e commissionato un'opera senza visionare il bozzetto. Il suo intento era quello di valorizzare l'edificio e "invogliare" la gente ad entrare.

BLU stava dipingendo una serie di bare con grandi banconote stese come fossero bandiere, ma non ha potuto ultimare l'opera in quanto il direttore, rientrato da Miami, ha provveduto in brevissimo tempo a censurare il murale con pennellate bianche.

A detta dello stesso direttore, l'opera non era consona all'ambiente anche perchè nelle vicinanze c'è il Palazzo dei Veterani e il monumento ai caduti nippo-americani Go For Broke. Dal punto di vista dell'artista, invece, anche se l'impatto visivo era forte non c'era alcun riferimento offensivo contro i caduti in guerra. Anzi. Il filone artistico era quello classico e caratteristico dell'artista: pacifista ed antimilitarista.

L'opera ha suscitato più clamore per la censura del direttore che per una effettiva,e soprattutto concreta, polemica dei diretti interessati (i veterani, ndr). Critiche e polemiche mai pervenute. Come conferma lo stesso artista e come, del resto, non ha mai smentito lo stesso direttore.

RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Tags

#tr543 #losangels #america #blu #muralediprotesta #muralecensurato #filoneantimilitaristico #museumofcontemporaryart #jeffreydeitch

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2901

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2500

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
opere varie

Cestini artistici a Largo San Giacomo - Messina - Sicilia

Giorgia Minisi,Mariaceleste Arena,Christian Mangano,Ilenia Delfino

 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce