Stefania Cancellieri - FermArti contro il femminicidio


Scritto da gea-staff
pubblicato il 11/12/2017
Autore: Alaniz
Categoria: murales
Letture: < 200 ( Aggiornato il: 23/05/2019 16:05 )
murales
Credits: Paolo Costagliola‎

L'opera murale è stata dipinta dallo street artist argentino Alaniz in ricordo di Stefania Cancellieri, il 25 novembre 2017, in occasione della giornata contro la violenza sulle donne ad Isernia (Molise).

L'intervento artistico è stato realizzato in una parete dell'auditorium Unità d'Italia durante la manifestazione Ferm-Arti, l'arte contro il femminicidio, un progetto fortemente voluto dal consigliere comunale Nicola Moscato con la collaborazione dell’associazione 25 Novembre – street art contro il femminicidio, dello studio artistico dMake di Roma e dell’associazione onlus Ti amo da morire.


Stefania Cancellieri, 39 anni, nata ad Isernia e trasferitasi a Legnano, provincia di Milano, è stata uccisa il 28 giugno 2011 dal marito con 80 colpi di mattarello.

Il marito Roberto Colombo, 58 anni, oculista all'ospedale di Gravedonia (Comasco), dopo un'ennesima lite, probabilmente a causa della "non accettazione" della separazione e per la 
nuova frequentazione della ex-moglie, l'ha attesa nell'atrio del portone e l'ha brutalmente colpita con un mattarello alla testa.
Nonostante l'intervento di due vicini che, nell'attesa di aprire il portone e bloccare l'uomo in preda al raptus omicida, hanno assistito impotenti alla scena agghiacciante, la giovane donna è deceduta dopo 16 ore di agonia all'ospedale di Legnano.

Un'altra violenza ai danni di una donna perpetrata da un uomo che non riusciva a capacitarsi ed accettare la "fine" di una storia; un uomo denunciato, mesi prima, anche per stalking dalla stessa moglie e a cui la polizia aveva sequestrato alcune armi in via cautelativa.


L'opera murale, dipinta dall'artista argentino Alaniz, è stata realizzata in onore di Stefania, per non dimenticare, e per ribadire un messaggio "a colori" chiaro ed inequivocabile: NO alla violenza contro le donne!


RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Tags

#tr631 #isernia #molise #murales #alaniz #stefaniacancellieri #2017 #fermarticontroilfemminicidio #femminicidio #streetart #pernondimenticare #nicolamoscato #dmake #tiamodamorire

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2899

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2500

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
opere varie

Cestini artistici a Largo San Giacomo - Messina - Sicilia

Giorgia Minisi,Mariaceleste Arena,Christian Mangano,Ilenia Delfino

 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce