Cina: Guān Yǔ, un imponente Dio della Guerra come museo


Scritto da gea-staff
pubblicato il 10/01/2018 aggiornato il 11/01/2018
Autore: Han Meilin
Categoria: statue e sculture
Letture: 279 ( Aggiornato il: 19/03/2019 08:05 )
statue e sculture
Credits: boredpanda.com

58 metri di altezza, oltre 1300 tonnellate di peso: è l'imponente statua rivestita in bronzo progettata da Han Meilin nel 2016 e realizzata nel Guan Yu Park a Jingzhou, provincia di Hubei, nella Cina centrale.

L'opera raffigura il noto generale Guān Yǔ diventato, in seguito alla sua morte, il Dio della Guerra. Al suo interno è stato costruito ed allestito un vasto museo di circa 8000 metri quadri: il Guān Yǔ Museum.



Il generale Guān Yǔ dopo una lunga lista di battaglie vinte venne catturato da uno dei comandanti del regno di Wú, Lu Meng, e condannato a morte per non aver ceduto alle lusinghe del nemico che lo voleva schierato nel proprio esercito. 

Le sue gesta eroiche, entrate nella mitologia cinese, sono narrate ne Le Cronache dei Tre Regni, il testo storico ed ufficiale sul periodo dei Tre Regni, iniziato con la rivolta dei Turbanti Gialli nel 184 e conclusosi con l'ascesa della Dinastia Jin nel 280.

Guān Yǔ  è stato uno dei più grandi guerrieri dell'epoca. Sconfisse moltissimi e noti generali ed ufficiali. Una leggenda narra le sue gesta vittoriose in uno scontro con una trentina di ufficiali nemici. Prima di morire, invece, si narra che abbia pronunciato la frase: "se non riesco ad uccidere Lu Meng da vivo, lo farò da morto". E così, dopo la decapitazione (220 d.C.), il suo fantasma perseguitò Lu Meng portandolo alla morte.

Inoltre, dopo la sua morte, lo stoico generale venne divinizzato con il nome di Imperatore Guan, Dio della Guerra e delle arti marziali mistiche, anche se - in realtà - non disdegnava la pace. In realtà Guan era conosciuto, ammirato e venerato da tutti per la sua rettitudine e per la sua devozione all'onestà, lealtà e giustizia.

La monumentale scultura lo raffigura con la sua lunga barca e con una postura di attacco mentre impugna la storica alabarda conosciuta come Lama a Mezzaluna del Drago Verde ( qīng lóng yǎn yuè dāo - 青龍偃月刀 ) che forgiò personalmente. Un'arma micidiale, del peso di circa 40 kg, che lo accompagnò in tutti i duelli e che ne caratterizzò lo stile.

All'interno della scultura è stato costruito ed allestito un museo di circa 8000 metri quadri: il Guān Yǔ Museum.


I numeri
  • 58 metri di altezza
  • 1320 tonnellate di peso complessivo
  • 136 tonnellate, il peso della sola Lama a Mezzaluna del Drago Verde
  • rivestimento in bronzo con 4000 lamine di bronzo
  • un piedistallo alto 10 metri
  • un museo interno di 8000 metri quadri


RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Riferimenti /Ringraziamenti

boredpanda.com

Tags

#tr645 #jingzhou #cina #guanyupark #hanmeilin #diodellaguerra #guanyu #statua #bronzo #2016

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2846

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2455

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
opere varie

Cestini artistici a Largo San Giacomo - Messina - Sicilia

Giorgia Minisi,Mariaceleste Arena,Christian Mangano,Ilenia Delfino

 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce