Antioco Giuseppe Casula (Montanaru) - Desulo - Sardegna


Scritto da gea-staff
pubblicato il 17/01/2018 aggiornato il 29/01/2018
Categoria: cultura e tradizioni
Letture: < 200 ( Aggiornato il: 18/04/2019 14:05 )
cultura e tradizioni
Credits:

Antioco Giuseppe Casula, soprannominato Montanaru (Desulo, 1878 – Desulo, 3 marzo 1957) è stato un noto poeta sardo in lingua logudorese.

Una delle sue poesie più conosciute è la ninna nanna dedicata al figlio Antonello, un testo da cui trapela la cultura e le tradizioni sarde dell'epocaNinna de Anton'Istene.

Antioco Casula (Desulo, 1878 – Desulo, 3 marzo 1957) è stato uno dei più importanti poeti sardi in lingua logudorese. 

Nella sua vita travagliata, colpita sia dalla morte di uno dei figli, Antonangelo nel 1914, all'età di 5 anni, e della prima moglie, è stata caratterizzata anche da un periodo di carcerazione imposta dal regime fascista con l'accusa di favoreggiamento di alcuni latitanti sardi (banditi). Una detenzione coincisa (guarda caso, ndr) con l'avvio della campagna fascista contro l’uso delle "lingue non italiane" e che vide, proprio in Sardegna, una repressione molto accentuata. 
Qualche anno più tardi l'accusa venne prosciolta ed Antioco venne scarcerato.

Una delle sue poesie più conosciute è la ninna nanna dal titolo Ninna de Anton'Istene e dedicata al figlio Antonello, concepito con la seconda moglie. Un testo dal quale traspare un pezzo di storia sarda, uno specchio della cultura e delle tradizioni dell'epoca



Ninna nanna de Anton'Istene

di Antioco Casula

Ninna nanna pizzinnu, ohi ninna nanna
ti leo in coa e canto a duru duru,
dormi pizzinnu dormidi seguru
ca su cane ligadu ap'in sa gianna.

Babbu tuo de pena nd'est pienu
cant'est pienu s'orriu de trigu
ma tue dormi pizzinnu in logu aprigu
cun cara tunda e animu serenu.

Si malos bisos faghes in su sonnu
tue non timas ne piangas mai,
cando t'ischidas t'ischidet mamai
nèndeti contos de nonna e de nonnu.

Unu caddittu t'apo a comporare
cun sedda bella e cun frenos de oro;
des'andare in Caddura e Logudoro
e tott'a tie deven invidiare.

Ti ponz'a coddu soga cun fusile
e duos canes ti peso pro cazza;
canes de Fonne, canes de arrazza
pro ti fagher difesa in su cuile.

E poi ti regalo elveghes chentu
e una tanca tottu fiorida,
una este de pannu colorida
e t'accumpagno finzas a Gennargentu.

E poi ti regalo una fortuna manna
pro chi mai in sa vida apas dolore.
A la cheres? M'iscultet su Segnore!
Ninna nanna pizzinnu, ohi ninna nanna.


Traduzione in italiano
Ninna nanna bambino, oh! ninna nanna.
Ti prendo in grembo e canto a duru duru,
dormi bambino, dormi sicuro
perché ho legato il cane presso la porta.

Tuo padre è carico di dolore
come un granaio è pieno di grano?
ma tu dormi, bambino, in un luogo soleggiato
col viso rilassato ed animo sereno.

Se fai brutti sogni mentre dormi,
non temere e non piangere mai.
Quando ti svegli, sia babbo a svegliarti,
raccontandoti storie di nonna e di nonno.

Ti comprerò un cavallino,
con bella sella e con il morso d'oro;
andrai in Gallura e Logudoro
e tutti ti dovranno invidiare.

Ti metto in spalla il laccio ed il fucile
e ti allevo due cani da caccia,
cani di Fonni, cani di razza,
perché ti facciano la guardia nell'ovile.

E poi ti regalo cento pecore
e una tanca tutta fiorita,
un abito di panno colorato
e ti accompagno fino al Gennargentu.

Poi ti regalo una grande fortuna
affinché nella vita tu non provi mai il dolore.
La vuoi? Che il Signore mi ascolti!
Ninna nanna, bambino, ninna nanna!?



RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Tags

#tr657 #desulo #sardegna #poetasardo #lingualogudorese #antiococasula #montanaru

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2866

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2476

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce