Iside: la nuova opera ispirata alla Pudicizia di Corradini


Scritto da gea-staff
pubblicato il 16/10/2017 aggiornato il 11/09/2018
Autore: Francisco Bosoletti
Categoria: murales
Letture: 921 ( Aggiornato il: 12/12/2018 00:05 )
murales
Credits: Ludovica Caniparoli

Murale, intitolato Iside, dipinto dall'artista argentino Francisco Bosoletti nei Quartieri Spagnoli a Napoli (Campania).

Il 6 ottobre 2017 è stata inaugurata la nuova opera murale dal titolo Iside dell'artista argentino Francisco Bosoletti, in via Emanuele De Deo [1] nei Quartieri Spagnoli a Napoli (Campania).

Vi riportiamo fedelmente il comunicato inoltratoci da Francisco Bosoletti:

<< “Iside” è l’ultima opera che l’artista argentino Francisco Bosoletti ha dipinto a Napoli sulla parete di un edificio in via Emanuele De Deo, ai Quartieri Spagnoli.

Negli ultimi mesi le passeggiate con l’amico fotografo Sergio Siano lo avevano portato a scoprire la ricchezza umana, storica e artistica di questi vicoli.

Grazie al lavoro e all'impegno di Salvatore Iodice, l’idea di realizzare un grande murale che ne celebrasse la bellezza ha potuto realizzarsi.
Il soggetto raffigurato è ispirato alla Pudicitia del Corradini, la mirabile statua velata custodita nella Cappella Sansevero [2].
Come la statua commissionata dal Principe Raimondo De Sangro, “Iside” di Bosoletti intende onorare la femminile potenza creatrice, la Natura che ama nascondersi e che con il suo velo abbaglia i nostri occhi mortali, la Grande Dea Madre, Colei che sa.

A Napoli il culto di Iside è antichissimo. Il suo nome in geroglifico è un trono, ventre materno che accoglie la Vita e archetipo delle nostre Madonne.
Il murale verrà inaugurato il 6 ottobre, con una festa popolare, nel medesimo giorno in cui i Quartieri Spagnoli festeggiano la loro patrona, Santa Maria Francesca, unica donna napoletana elevata a santità, e che proprio attraverso un seggio propaga miracolosamente la Vita. >>
[ Giuseppina Ottieri ]


Al termine dell'intervento, su "richiesta popolare", Bosoletti ha ridipinto il volto dello storico murale dedicato a Maradona nella parete adiacente.


Ma chi era Iside?

Iside, sorella e sposa di Osiride, era la dea egizia più popolare di tutto il Mediterraneo. E' la rappresentazione della sposa fedele, l'anima gemella per eccellenza, una madre premurosa; dea della maternità e della fertilità, dea protettrice della famiglia, Madre Natura, colei che possiede Conoscenza e Sapienza. Ma, allo stesso tempo, anche la dea della magia e dell'oltretomba (un richiamo all'esoterismo, ndr) con un potere che le consente di affrontare la morte e riportare in vita chi ha fede il Lei (ha resuscitato con la magia il marito Osiride, ndr).
Il culto di Iside in Campania è molto sentito e risale fin dall'antichità grazie agli scambi commerciali con l'Oriente.

La Pudicizia

Al di là delle interpretazioni esoteriche che vengono attribuite all'opera del Corradini, soprattutto per l'aura mistica attorno al Principe e allo stesso scultore (entrambi facevano parte della massoneria, ndr), la Pudicizia è - e rimane - un simbolo di Vita, resurrezione, immortalità e rinascita.



Approfondimenti

[1]: Emanuele De Deo era un ragazzo impiccato a 20 anni dal governo borbonico accusato di aver cospirato contro la Corona nell'ottobre 1794
[2]: La Cappella Sansevero è un luogo di culto fatto costruire dallo stesso Raimondo come riproduzione del tempio di Iside scoperto a Pompei.


RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Riferimenti /Ringraziamenti



Per avere una visione generale con i vari riferimenti e simbolismi vi consigliamo:

Scopri tutti i simboli velati nella scultura La Pudicizia del Corradini
Scopri il mito e la leggenda della dea egizia Iside!


Tags

#tr597 #napoli #campania #franciscobosoletti #murales #streetart #tecnicaultravioletti #quartierispagnoli #bosoletti #iside #lapudicizia #cappellasansevero #vicolidinapoli #lanapolichemiaspetto #esoterismo #resurrezione #immortalita #rinascita #asaro13 #sharkantony87 #nerobianco_settezero

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2805

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2392

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (194)

Scatti (937)

 
Ultima ora: Le più lette
 
Ultime pubblicazioni
statue e sculture

Madonna d’Ogliastra

Pinuccio Sciola