Uno storico murale risplende con i suoi colori originali


Scritto da gea-staff
pubblicato il 16/10/2017 aggiornato il 18/10/2017
Autore: Archimede Scarpa,Angelo Pilloni
Categoria: murales
Letture: 676 ( Aggiornato il: 20/02/2019 21:05 )
murales
Credits: Diego Magrì

L'opera murale, intitolata Ambienti e tendenze giovanili e realizzata da Archimede Scarpa nel 1995 a San Sperate, è stata restaurata l'8 ottobre 2017 dallo stesso artista in collaborazione con l'amico di vecchia data, Angelo Pilloni.

L'iniziativa è stata promossa dall'associazione Art&venti e patrocinata dal Comune di San Sperate.

In un periodo in cui molte amministrazioni comunali lasciano "deperire e sbiadire" o, in taluni casi, cancellano volontariamente vecchi murales, a San Sperate un'associazione si è fatta promotrice di una lodevole iniziativa che ha riportato alla luce, nello splendore dei suoi colori originali, un'opera murale del 1995 in via nuova.

Come era
Come era il murale (pre-restauro)

Il dipinto venne realizzato dall'artista Archimede Scarpa nell'intento di "immortalare" in una parete una tendenza giovanile che, agli inizi degli anni 90, stava prendendo piede anche in Sardegna: il graffitismo
In quegli anni l'artista provò, con successo, a coniugare due elementi apparentemente inconciliabili tra loro. Da un lato l'irrefrenabile voglia "artistica" dei giovani di lasciare un proprio segno (tag)considerato dalla maggior parte dei cittadini come un vero e proprio imbrattamento o atto vandalico e, dall'altro, il rispetto per l'ambiente. Due elementi che, ben miscelati, hanno consentito ad Archimede di coinvolgere molti giovani, costituire un gruppo affiatato di graffitari (Oratorio Salesiano di Selargius) e creare opere d'arte in vari paesi della Sardegna. I loro interventi, infatti, rappresentavano graffiti perfettamente integrati con l'ambiente circostante dove, al lettering e tag varie, venivano fuse e valorizzate scene locali di vita quotidiana, tradizioni etc.. 

Nel dicembre dello scorso anno (2016) l'associazione Art&venti, durante il noto evento Il villaggio di Babbo Natale (a San Sperate, ndr), ha promosso una raccolta fondi mirata a restaurare un murale attraverso un'apposita lotteria: la Pesca Natalizia RestaurArte. 

Come è nata l'idea della lotteria e dell'iniziativa RestaurArte?
A raccontarcelo è Leonardo Marongiu, membro del direttivo di Art&venti: << L'idea è nata per due ragioni. La prima è legata alla nascita del Villaggio di Babbo Natale. La manifestazione è nata quasi per caso. Purtroppo non tutti i bambini possono affrontare, per vari motivi, il lungo viaggio in Finlandia e noi desideravamo che ognuno di loro potesse vivere l'emozione di incontrare Babbo Natale, senza alcuna spesa. Infatti non facciamo pagare alcun biglietto! Però con il passare del tempo, con l'organizzazione sempre più complessa e visto l'afflusso di gente in continuo aumento, volevamo fare in modo che, in qualche modo, anche i nostri visitatori potessero contribuire alla (ri)valorizzazione del Paese Museo.  >>

<< Il secondo motivo - continua Leonardo - è legato alla crisi economica che colpisce, come ben sappiamo, tutti i comuni. Le amministrazioni non hanno fondi disponibili per restaurare i vari murales, quindi abbiamo pensato di creare una lotteria, o meglio, Pesca natalizia, che potesse consentirci - liberamente - di racimolare fondi da destinare al restauro. >>

Quindi da un lato regalate un'emozione ai bambini e, dall'altro, fate in modo che i visitatori, con una libera donazione, possano contribuire alla rivalorizzazione del paese. Corretto?
<< Si, questa è la nostra idea. E ne approfitto per ringraziare tutti i nostri concittadini e le varie attività commerciali che ci aiutano in questa impresa donandoci giochi, buoni spesa ed oggetti vari. >>

Come è ricaduta la scelta sull'opera di Archimede?
<< Sinceramente, all'inizio, avevamo in mente di restaurare un altro murale. Poi, quando abbiamo accennato l'idea ad Angelo Pilloni, lui ci ha indicato e suggerito quello dipinto da Archimede in via nuova. A quel punto abbiamo contattato l'artista e gli abbiamo presentato l'idea. E lui ha accettato con molto piacere. >>

Avete in programma altri restauri?
<< Beh, ovviamente, il nostro augurio è quello di riproporla anche nei prossimi anni. >>

E visto l'ottimo risultato, speriamo di vedere altri storici murales.. resuscitare!

L'idea artistica dell'associazione, però, non si è limitata solo a questo aspetto. Per l'occasione, oltre a riunire artisticamente due grandi e storici amici (Archimede e Angelo, ndr), ha organizzato una vera e propria festa dedicata all'arte con laboratori per bambini (e non solo!), musica ed intrattenimenti vari.

Premesso che siamo coscienti che l'arte di strada sia destinata a deteriorarsi e sparire con il tempo, ma è altrettanto vero che un murale è la raffigurazione di un determinato momento storico e dell' identità del paese che lo ospita: il ricordo di un evento, di un fenomeno o, semplicemente, una scena di vita quotidiana, un antico mestiere o una tradizione millenaria. 

Simili iniziative rappresentano un vanto per la comunità in quanto consentono di rivalorizzare, proteggere e "ricordare" - nel bene o nel male - un proprio pezzo di storia. Una memoria a cielo aperto.

Al prossimo restauro!


RIPRODUZIONE RISERVATA - © Copyright, all rights reserved

Riferimenti /Ringraziamenti

Archimede Scarpa


Scopri i dettagli dell'opera murale del 1995 di Archimede ScarpaAmbienti e tendenze giovanili: i graffiti


Tags

#tr596 #sansperate #sadergna #archimedescarpa #angelopilloni #2017 #1995 #restaurarte #muralerestaurato #associazioneartventi #leonardomarongiu

Scopri tutti gli aggiornamenti

Legenda
Aggiornamento
Indica che c'è un aggiornamento importante che vi consigliamo di leggere.
Seleziona la foto e poi, nella descrizione laterale, clicca su Leggi i dettagli
Aggiornamento
Indica la tua attuale posizione nella gallery
Full Screen
<< Per ovvie ragioni negli articoli non vengono svelati tutti i dettagli delle opere.
Se in zona sono previste visite guidate "autorizzate" vi consiglio vivamente di prenotarle per una full immersion fra colori, informazioni e curiosità (alcune volte trovate i loro banner in questa pagina).
La maggior parte delle associazioni investono le quote dei biglietti per finanziare e sostenere ulteriori progetti di riqualificazione artistica urbana.
Quindi, approfittatene!

PS: Ovviamente non dimenticatevi di seguire l'artista o chiedere ulteriori dettagli e/o curiosità direttamente a lui! >>
Diego Magrì (gea-staff)
 
PARTECIPA!

Partecipa a GeaTracks

Se conosci un'opera o un'iniziativa artistica, se possiedi una foto migliore, se conosci un dettaglio o un particolare non documentato, se hai rilevato un'inesattezza etc..

contattaci subito!


Aggiorneremo la traccia e - se vorrai - ti citeremo per il contributo.

Aiutaci a raccontare, valorizzare e promuovere il territorio!

 
TOP10 - Le più lette
murales

Un murale, tre donne e una antichissima tradizione orgolese

Barbara Contu,Teresa Podda

Letture: 2837

pedrales

Il pastore a riposo - Orgosolo - Nuoro - Sardegna

Francesco Del Casino

Letture: 2442

 
Fotografi - Copyright

Fotografi (198)

Scatti (948)

 
Ultima ora: Le più lette
murales

I custodi del Tempo

Giulio Ledda

 
Ultime pubblicazioni
murales

Loceri sotto le stelle - Omaggio alle tradizioni vinicole

Fabrizio Maccioni,Francesco Argiolu,Mirko Loi,Bobo Piseddu,Massimiliano Ibba,Franco Conca

statue e sculture

Antonio Santacroce

 
Sei un amante degli animali?
Segui e sostieni i volontari nelle loro iniziative!